Qual è il profumo perfetto per te? Ecco alcune semplici regole per capire quale fragranza scegliere

Il mondo dei profumi è più complesso di quanto si possa immaginare, ma fidarsi del proprio olfatto può renderlo molto più semplice

Qual è il profumo perfetto per te? Ecco alcune semplici regole per capire quale fragranza scegliere
Jess Bailey Designs per Pexels
Tiscali Shopping

Si può lasciare un impatto nel mondo oppure lasciare soltanto la propria scia e dal momento che non tutti puntiamo al premio Nobel, ecco dei semplici consigli per scegliere il profumo per essere sempre indimenticabili.

Non avere fretta

È fondamentale avere un po’ di pazienza e non lasciarsi condizionare troppo dalla prima “annusata”, la fragranza di un profumo non dipende solo da quella, necessita infatti di un po’ più di tempo per essere gustata per bene, a volte anche di ore, perfino giorni. Distingui le note di testa, le prime ad essere percepite dopo una spruzzata;  le note di cuore, percepibili solo dopo almeno cinque minuti, e infine quelle di fondo, che rimangono anche per 24 ore sulla pelle e sui vestiti.

Fatti guidare dal tuo naso

Per quanto ci si senta affezionati ad un brand, è sempre meglio lasciarsi guidare dall’istinto. Non c’è marchio che possa battere il nostro olfatto, fidatevi di lui. Se un odore ci intriga particolarmente è bene assecondarlo, testarlo direttamente sulla pelle e sui vestiti e vedere che effetto ci fa. Provate spruzzandolo prima solo sui polsi e dietro la nuca, per un effetto un po’ più soft e che duri durante il giorno.

Eau de Parfum, Eau de Toilette, Eau de Cologne

Avete mai capito la differenza? È importante conoscerla per decidere quale tipologia di profumo potrebbe fare al caso vostro. Se puntate ad una fragranza più leggera, molto sobria e con una bassa percentuale di oli essenziali, andate dritti verso l’acqua profumata, l’Eau de Cologne; se sentite il bisogno di avere una profumazione più duratura e intesa che vi caratterizzi e vi faccia anche lasciare una bella scia, puntate ad un Eau de Parfum; se invece cercate una giusta via di mezzo tra le due tipologie, le note più leggere di una Eau de Toilette dovrebbero andare bene,  meno durature ma che comunque si fanno sentire per un paio di ore.

La prova

Infine ricordate sempre che è meglio testare una fragranza con la pelle pulita e priva di altre profumazioni, evitando di stratificare troppi odori (tra creme e deodoranti), perchè solo un naso “esperto” sa come non confondersi, per tutti gli altri meglio un passo alla volta.

Se però ancora non vi fidate delle vostre sensazioni esiste Wiki Parfum, un motore di ricerca delle fragranza che vi aiuterà a capire le vostre preferenze olfattive.