Back to School 2021: ecco le migliori proposte tech per iniziare la scuola alla grande

Il rientro a scuola è ormai prossimo, meglio mettersi al pari con gli ultimi ritrovati della tecnologia per affrontare un piacevole anno di studi

Back to School 2021 le migliori proposte tech
Julia M Cameron per Pexels
di Raffaele Gomiero

Il ritorno ai banchi di scuola, sia che si parla di elementari, medie, superiori o università porta inevitabilmente a una cosa: capire cosa ci serve davvero. E mai con in questo periodo cosa ci serve davvero a livello tecnologico, anche in vista di probabili ritorni alla DAD. Ecco quindi una serie di proposte tutte tech su come investire al meglio i soldi per voi e per i vostri figli.

Tablet

Apple iPad Pro

Naturalmente in questa selezione non poteva mancare il re di tutti i tablet, che con il nuovo chip M1 (lo stesso del MacBook Air, Mac Mini e iMac) è sicuramente tra i più ambiti dagli studenti di tutta Italia. Andando alle caratteristiche siamo proprio al massimo fin dai tagli più piccoli, per la memoria sia può scegliere tra 128, 256 o 512 GB affiancati da 8 GB di RAM, e già così è possibile fare girare ottimamente praticamente tutto, ma se proprio vogliamo esagerare si può optare per le versioni con 1 o 2 TB di storage e addirittura 12 GB di RAM. Inutile dire che in questo caso il prezzo sale di non poco. Per le videolezioni potremo sfruttare una fotocamera fontale da 12 MP in grado di inquadrarci il volto automaticamente e ottimizzare al massimo la qualità anche se ci spostiamo dall’inquadratura centrale, invece per lo schermo potremo contare su un display mini-LED LCD 2048 x 2732 che incorpora all’interno ben 10.000 mini-LED, che permettono di ottenere una qualità molto simile all’AMOLED. Senza contare che i 120 Hz garantiscono una fluidità davvero invidiabile. Sul sistema operativo iOS non c’è molto da dire oltre a quello che già si sa, ma possiamo segnalare l’interessante funzione AirDrop, che permette di trasferire file tra dispositivi Apple in maniera davvero veloce e intuitiva. Nella media la batteria, che essendo una 9.000 mAh vi farà arrivare senza problemi a fine giornata. La versione più versatile (soprattutto per il trasporto) è quella da 11”, ma se non avete problemi di spazio e sbattimenti (e soldi) potete anche prendere in considerazione la versione con display da 12,9” che con una tastiera lo farebbe diventare un vero e proprio notebook.

Samsung Galaxy Tab S7 FE 5G

Il nuovo tablet di fascia media di Samsung si propone come alternativa ai top di gamma, che in effetti in molte situazioni possono essere anche non necessari. Proprio per questo motivo probabilmente è stato scelto di non montare un display OLED rendendolo un minimo più economico. Il display è un ottimo TFT da 12,4” con risoluzione 2560x1600, con 60 Hz di frequenza di aggiornamento, mentre per la RAM avremo a disposizione solamente 4 GB con altri 64 GB dedicati allo storage. Numeri non eccessivi ma ricordiamo che stiamo parlando di un prodotto consigliato per la produttività scolastica. In ogni caso in futuro sarà possibile acquistare anche una versione più “pompata” con 6/128 GB. Di buona fattura gli altoparlanti stereo e particolarmente gradita la S Pen in dotazione che permette di sfruttare tutte le caratteristiche produttive di un modello di fascia alta. Sfruttando la funzione Samsung Note è possibile convertire facilmente le note scritte a mano sullo schermo in testo digitato. Le note restano, inoltre, organizzate grazie ai tag automatici, e la funzione Ricerca Intelligente permette di individuare la nota esatta di cui si ha bisogno, non importa se digitata o scritta a mano. per l’utilizzo scolastico indispensabile sarà acquistare (separatamente) la cover con tastiera Book Cover Keyboard, in modo da utilizzare il tablet come un qualsiasi PC. Ottima anche la batteria da 10.000 mAh, che permette un’autonomia davvero elevata anche utilizzandolo tutto il giorno.

Microsoft Surface GO2 

Sicuramente tra i tablet più performanti (e costosi) in circolazione, c’è il Surface di Microsoft, ma se non si vuole spendere un capitale per la configurazione top di gamma si può sempre virare verso la versione Go 2, che anche se è uscita nel 2020 si conferma ancora performante.  All’interno il processore Pentium 4425Y che affiancato alla GPU integrata Intel UHD 615 e a 4 GB di RAM riesce a far girare agevolmente qualsiasi programma di produttività, mentre per lo storage avremo 64 GB (eMMC). Anche se è davvero ottimizzato le poche capacità potrebbero far storcere il naso a qualcuno ma per chi volesse c’è anche la versione con 8 GB di RAM e 128 GB di storage, e li davvero sì che si ragiona. Punto di forza è la sua portabilità, visto che il peso è di appena 544 grammi con delle contenutissime dimensioni di 245 x 15 x 8,3 mm, ideali sia per lo zaino ma anche per stare all’interno di una borsa nel caso delle ragazze.   Il display è un 10,5” con risoluzione Full HD 1920 x 1080 con un indistruttibile vetro Gorilla Glass 3, che visto che lo dobbiamo portare in giro non è affatto male essere tranquilli da urti o cadute involontarie. Ovviamente il sistema operativo è Windows 10 in versione S, peccato però che pennino e tastiera non siano inclusi e dobbiamo procurarcele a parte con un ulteriore spesa.

Notebook

Acer Chromebook 311

Progettato per la produttività quotidiana, il Chromebook 311 di Acer oltre a un ottimo rapporto qualità prezzo, vanta anche una buona resistenza al trasporto giornaliero. Pesa poco più di 1 kg e grazie al sistema operativo Chrome OS avremo tempi di avvio più rapidi, un’interfaccia utente davvero semplificata e accesso a milioni di applicazioni dello store Google Play oltre a quelle del Chrome Web Store. All’interno un processore a basso consumo energetico ARM Octa Core che insieme alla batteria da 4200 mAh ci garantirà circa 10 ore di autonomia. Per il resto le specifiche sono da entry level, schermo da 11,6” LCD 1366 x 768, 4 GB di RAM e 64 GB di spazio d’archiviazione. Proprio per questo tipo di caratteristiche ve lo consigliamo se avete necessità minime o se vostro figlio va alle elementari o al massimo alle medie,

Apple MacBook Air

Con il suo display da 13,3” e il recentissimo processore M1 che incrementa notevolmente le prestazioni rispetto al passato per chi vuole passare (o rimanere) nel mondo Apple il MacBook Air è senza dubbio la scelta migliore. Oltre all’innata eleganza Apple a cui siamo ormai abituati è tra i notebook più sottili, il display con tecnologia IPS a 2550 x 1600 è davvero nitido, con gli 8 GB di RAM (ma potremo aggiungerne altri 8 per arrivare a 16 GB) interna potremo aprire subito qualsiasi programma, mentre lo spazio di archiviazione lo possiamo scegliere tra i 256 GB e i 2 TB, per cui problemi di spazio non ne avremo. La batteria garantisce circa 15 ore di autonomia mentre per la videocamera ci dovremo accontentare di soli 720p, non si vede male intendiamoci, ma il passaggio al Full HD sarebbe stato senz’altro gradito.

Lenovo IdeaPad 5i Chromebook

Il design bicolore e le cornici sottili di IdeaPad 5i Chromebook da 14.6 pollici danno a questo laptop un aspetto davvero mozzafiato. Pensato per gli studenti e i giovani adulti che preferiscono la facilità di utilizzo dell’ecosistema Chrome OS basato su cloud di Google per un utilizzo leggero, questo laptop è ideale per lo studio, l’intrattenimento e le app in streaming. I contenuti hanno un aspetto realistico grazie al touchscreen Full HD da 14 pollici con In-plane Switching (IPS) e 300 nits di luminosità, mentre gli altoparlanti stereo rivolti verso l’utente con amplificatore integrato restituiscono un audio cristallino certificato Waves MaxxAudio®. Questo laptop è disponibile nelle colorazioni Sand e Storm Grey, e il suo chassis leggero e sottile è pensato per essere trasportato ovunque.

Monitor

Lenovo L27m-28

Il monitor Lenovo L27m-28 oltre a essere di un buon 27” IPS Full HD di diagonale, grazie allo schermo NearEdgeless ci offre una visione dei contenuti davvero uniforme, permettendoci di sfruttare la possibilità di aprire e visualizzare fino a 4 finestre contemporaneamente. Oltre alle obbligatorie porte VGA e DHMI, il Lenovo L27m-28 è equipaggiato anche con una presa USB Type-C, in modo da permettere una connettività ancora più versatile. Gradita anche la conformità agli standard ENERGY STAR 7.1, RoHS e ad altri requisiti ambientali assicurano il massimo rispetto per l'ambiente.

Asus VA27EHE

Considerando il fatto che serve per essere produttivi, un display ampio è indispensabile per un monitor, non ci servirà ovviamente un enorme 42”, ma un 27” è la misura che meglio si adatta ad ogni esigenza, spazio permettendo naturalmente. L’ASUS VA27EHE racchiude l’essenziale; uno schermo antiriflesso, cornice sottile, e Adaptive Sync (sincronizzazione adattiva), quest’ultima una tecnologia che sincronizza la frequenza di aggiornamento del display a con la frequenza dei fotogrammi della GPU in modo da ridurre il ritardo, ridurre al minimo lo stutter ed eliminare lo screen tearing.  Come risoluzione massimo arriva a 1080p con una frequenza di 75 HZ e un tempo di risposta di 5 millisecondi, per cui lezione e videoconferenze varie riusciranno ad essere ottimamente viste e gestite. Inoltre il rapporto qualità/prezzo è davvero ottimo.

Samsung C34H890

Avete ragione, non è un monitor recentissimo dato che risale al 2019. Ma se riuscite a superare l’anno anagrafico e lo valutate esclusivamente per le caratteristiche, noterete che possiamo portarci via a un prezzo abbordabile un monitor enorme che fino a un annetto abbondante fa costava quasi il doppio. il Samsung C34H890 infatti è un gigantesco 34” curvo Ultra-Wide con risoluzione 3440 x 1440, un contrasto di 3000:1, 16.78 milioni di clori e 100 Hz di frequenza. Inutile sottolinearvi gli enormi vantaggi di un display così ampio, specialmente se siete già avvezzi ad utilizzare due schermi. Potrete tenere aperta una finestra per vederla lezione e scrivere in word affiancando il documento, aprire più finestre di navigazione e via dicendo. Ottima l’implementazione delle tecnologie Flicker Free e Eye Saver, che riduce le emissioni di luce blu, assicurano ulteriore comfort visivo riducendo l'affaticamento oculare. Bello anche il software Easy Setting Box, che permette di suddividere agevolmente lo schermo o di collocare più riquadri di dimensioni differenti in posizioni diverse, in aggiunta la funzione Picture-by-Picture consente di visualizzare i contenuti provenienti da due dispositivi. Per quanto riguarda le connessioni troveremo sul lato sinistro ben tre usb  e una USB Type-C per collegarci agevolmente un dispositivo mobile.

Mouse

Logitech MX Master 3

Da molti è considerato il miglior mouse in commercio per quando riguarda la praticità e la produttività  non possiamo proprio dargli torto, ecco il motivo perché anche il top di gamma dei mouse Logitech è presente in questo speciale. Completamente ergonomico (ma è fatto solo per la mano destra, quindi attenzione!), l’estrema precisione è garantita da un sensore a 4.000 dpi, inoltre sfrutta la tecnologia di tracciamento Darkfield, che gli permette di essere impiegato su qualsiasi superficie, vetro compreso. L’MX Master rimane perfettamente connesso anche a grandi distanze grazie a un ricevitore USB a 2.4 GHz particolarmente avanzato epu essere collegato fino a 3 PC contemporaneamente. Precise e silenziose le rotelle di scorrimento, sia quella centrale (scorre 1.000 righe di excel in un secondo) che quella laterale, con tanto di zigrinatura che ne migliora la presa, mentre ai vari tasti potremo assegnare funzioni personalizzate tramite il software apposito Logitech Options.

Microsoft Surface ARC Mouse

Come design non lo batte davvero nessuno! Il Microsoft Arc Mouse è indubbiamente il mouse più “stiloso “ in commercio, è disponibile in diversi colori (blu, verde, rosa, platino, bordeux e ovviamente nero) ed è diviso in due sezioni, quella anteriore completamente touch che include anche l’area delle batterie e quella posteriore pieghevole. Funziona su qualsiasi superficie (anche il vetro) e tramite il suo software è completamente personalizzabile. Naturalmente si integra perfettamente con tutti i dispositivi Surface di Microsoft e grazie al materiale anti-scivol non rischieremo che ci sfugga durante l’utilizzo. Si connette tramite Bluetooth quindi non ha bisogno di connettori USB, può essere facilmente piegato e infilato in qualsiasi tasca e da usare è davvero comodo.

Trackball Kensington K72327EU

È vero, non è un mouse, ma se soffrite di dolori al polso e volete un’alternativa al mouse vel pena di prendere in considerazione la scelta di una trackball. Oltre ad essere bella da vedere sulla scrivania, questa trackball di Kensington si presenta con un bel design sottile con finitura metallica argentata, è estremamente precisa con una pallina di ben 55 mm (per i meno esperti sono buone dimensioni) ed è corredata dal software proprietario che vi permetterà una personalizzazione davvero completa. Grazie al doppio laser è davvero super precisa e vi permetterà di muovermi agevolmente tra pagine web e documenti con un movimento davvero minimo. Certo, bisognerà prenderci la mano, ma una volta padroneggiata è molto probabile che non ne farete più a meno.

Tastiere

Logitech MK235

Con una spesa tutto sommato contenuta ci possiamo portare a casa non solo un’ottima tastiera ma anche un buon mouse, entrambi waterproof, quindi se avete l’abitudine di fare colazione o mangiare davanti al PC non avrete paura di danneggiarli in caso di rovesciamento di liquidi. Innanzitutto la tastiera è stata trattata con un anti-sbiadimento, per cui anche dopo molto tempo le lettere sui tasti non andranno via, inoltre avremo a disposizione 15 comodi tasti funzione speciali che ci permetteranno di attivare direttamente alcune funzionalità, oltre al comodo tastierino numerico sul lato destro. Naturalmente stiamo parlando di un kit wireless, quindi per collegarla e utilizzarla sarà sufficiente un unico ricevitore usb, passando al mouse è un modello di tipo ottico con tre pulsanti, inoltre è stato realizzato per essere utilizzato sia con la destra che con la sinistra.  Entrambi funzionano con batterie stilo e hanno un’incredibile autonomia, parliamo di 36 mesi per la tastiera e 12 mesi per il mouse. In pratica tutto l’anno scolastico!!

HP Pavillon 300

Questa tastiera di HP oltre ad essere davvero sottile e anche una tastiera davvero elegante. Tasti sottilissimi e reattivi (simili a quelli di un notebook per intenderci), un tastierino numerico full-size e il tipico led che indica l’attivazione delle maiuscole. Non essendo wireless dovremmo considerare l’ingombro del filo, ma del resto se ci piace un design del genere è un sacrificio perfettamente superabile. Fosse anche retroilluminata sarebbe stato meglio però.

Rapoo E9090P

Come vedete dal costo, non stiamo parlando di una tastiera per tutte le tasche. Da vedere è indubbiamente tra le più belle, il design in alluminio non può non risaltare subito all’occhio non appena la si vede, oltre al trackpad sulla destra che risulta davvero preciso. A disposizione avremo tre livelli di retroilluminazione cos’ da poterla utilizzare anche la sera dopo cena, inoltre sfruttando il software proprietario (scaricabile online) potremo personalizzare tutti i 12 tasti unzione in modo da aprire immediatamente applicazioni come calendario, calcolatrice, attivare la webcam e così via. Sempre con il software potremo anche personalizzare il trackpad, così da creare delle macro che ci aiutino nello studio. La Rapoo E9090P è una tastiera che funziona con una batteria ricaricabile, che si ricarica attraverso una basetta a induzione (compresa nella confezione) e necessita di circa sette ore, con successivamente un’autonomia di 5 giorni. Costosa, ma molto bella e comoda da utilizzare.