Borracce: belle, pratiche e green, sono la moda del momento

Il vero must have che non conosce stagioni, mode o età. Comodo, eco friendly e da qualche anno anche molto alla moda

Borracce: belle, pratiche e green, sono la moda del momento
Tiscali Shopping

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano” lo diceva Venditti nel ’91 ed è il caso di ribadirlo anche oggi, 30 anni dopo, perché chi avrebbe mai immaginato che la borraccia che ci costringevano a portare a scuola o nel tubo orizzontale della bici, sarebbe diventata un oggetto così tanto desiderato?

Un vero e proprio feticcio, già dal 2019, un accessorio che trasuda coolness e secondo alcuni definibile come la “nuova borsa”. Amate da tutti, anche dai brand di lusso che continuano a sfornare collaborazioni (vedi Fendi e Dior) e benedette dall’imprenditrice digitale per eccellenza, Chiara Ferragni, che ha da poco realizzato un modello della sua Clima Bottle, dal pattern glitterato e con l’iconico eyelike, già sold out nel giro di 50 minuti.

Chiara Ferragni Collection - Clima bottle

Le Mean Girls oggi direbbero che se non ce l’hai “You can’t sit with us”, ma come mai questo oggetto, simbolo forse del Giro di Francia e non certo della Milano Fashion Week, è ritornato a far parlare di se? Ci siamo chiesti cosa lo possa rendere così speciale e desiderabile e la risposta è davvero molto semplice.

Pratica, green e venduta a prezzi sempre più competitivi (possono variare dai 10€ ai 39€ a seconda della capienza o del brand) la borraccia riutilizzabile è lo strumento che più di tutti ci permetterà di dire addio alle bottiglie di plastica, forse in maniera definitiva. In perfetta linea con i provvedimenti dell’Unione Europea, che già da anni ha introdotto severe restrizioni sui prodotti di plastica monouso, per i quali, specificano, esistono già delle valide alternative. E allora quale migliore alternativa alla classica bottiglietta da 50cl di una borraccia termica, magari nei colori che più ci piacciono?

Insomma sia benedetto questo sodalizio tra moda e soluzioni ecologiche, l'importante è che si raggiunga lo scopo e anche noi vogliamo fare la nostra parte. Se questi sono i vostri primi passi verso uno stile di vita più green e la scelta della borraccia migliore ancora vi confonde, vi proponiamo una brevissima guida per ricercare quella più adatta a voi. Poche indicazioni che vi aiuteranno ad orientarvi in questo mercato ormai così vasto. 

Gli elementi da tenere in considerazione sono pochi: la destinazione d'uso (ovvero l'utilizzo che ne farete), il materiale e la capienza di cui avrete bisogno.

Il modello cambia a seconda delle necessità che vi spingono a comprarla. Esistono quelle adatte ai bambini, praticissime da portare a scuola, con chiusure ermetiche per non scatenare incidenti dentro lo zaino e imboccature dotate di cannuccia o beccuccio. Diverse saranno quelle da portare durante una giornata di trekking o un giro in bici, ergonomiche,  dotate di gancetto e magari di un indicatore di temperatura led. Stabilita quindi la tipologia di utilizzo, il campo di ricerca si farà sempre più ristretto.

Per quanto riguarda il materiale, il nostro consiglio è di scegliere il migliore nel mantenere la giusta temperatura, ovvero l'acciaio inossidabile, adatto al contatto con le bevande e gli alimenti e molto, molto resistente. Anche l'alluminio, sicuramente più leggero, viene spesso utilizzato, ma lo sconsigliamo per chi ha bisogno di mantere temperature molto basse o molto alte più a lungo. 

Altro importante fattore da tenere in considerazione è la capienza. In commercio si trovano facilmente borracce di dimensioni ridotte, circa 19/20 cm di altezza e una capienza di 350ml, molto pratiche da portare in giro, fino a superare i 750ml o addirittura il litro. Tenete sempre in considerazione l'utilizzo che ne farete e ciò di cui avete maggiromente bisogno. Per non sbagliare consigliamo una misura standard, con una capienza media di 500ml.

Vi ricordiamo inoltre altre due fondamentali caratteristiche, comuni a tutte queste tipolgie: il particolare sistema di isolamento termico, prerequisito fondamentale, garantito da un rivestimento definito "camera doppia di isolamento", che permette alla bottiglia di creare un effetto isolante, mantenendo la temperatura costante (calda o fredda che sia) per un determinato numero di ore (le migliori raggiungono anche le 24h); e la chiusura, che consigliamo di scegliere sempre a tenuta stagna, per rendere la borraccia ancora più performante. 

Infine, visto che anche l'occhio vuole la sua parte, ecco qualche modello pernsonalizzabile e dal design più accattivante