Calze della Befana: come riempirle tanto spendendo poco

Domani è l’Epifania e i più piccoli (e non solo loro) si aspettano di trovare una calza piena di dolciumi. Ecco con cosa riempire le calze della Befana senza spendere troppo.

Calze della Befana: come riempirle tanto spendendo poco
Tiscali Shopping

Da sempre l’Epifania chiuse le festività natalizia con una nota dolceamara. Amara perché il periodo di relax, pranzi in famiglia, riti religiosi e ferie si conclude e non tornerà, almeno fino a Pasqua. Dolce perché la stagione dei doni natalizi si chiude con un’ultima infornata di regalini dolcissimi.

È tradizione infatti che la Befana porti una calza piena di dolciumi ai bambini che si sono comportati bene, mentre i più monelli riceveranno del carbone. Tradizione spesso ripresa anche dagli adulti, tra amici e tra partner, con scambi affettuosi e scherzosi di calze belle “cicciotte”, ricolme di piccoli doni. La consuetudine vuole che la calza della Befana contenga oggetti di valore contenuto; più pensierini che regali veri e propri, che ci si è scambiati a Natale.

Riempire per bene una calza però richiede comunque un certo esborso di denaro e, nel caso figli e nipotini siano tanti, è bene cercare di risparmiare un po’ con qualche trucchetto e acquistando il necessario su eBay, che ha sempre prezzi più che convenienti per i suoi acquirenti. Ecco qualche consiglio e qualche offerta per riempire le calze della Befana senza svuotare il portafoglio.

La calza

Ci sono famiglie in cui si usano calze vere per l’Epifania: si usa un paio nuovo per l’occasione e il destinatario, oltre che i dolci, guadagnerà anche nuovi calzini. Esistono però tante calze decorative create allo scolpo di arredare casa ed essere riempite di dolci.

Sono un ottimo elemento decorativo e sicuramente sono esteticamente più gradevoli di un calzino ricolmo di dolciumi. Inoltre sono anche una soluzione green, perché realizzate in tessuto, pannolenci, feltro e quindi facilmente riutilizzabili anno dopo anno.

Se avete un bimbo piccolo in famiglia, vale davvero la pena comprarne un paio e usarle anno dopo anno, in modo che diventino un piccolo oggetto familiare attorno a cui costruire splendidi ricordi.

 

Se avete davvero tante calze da fare e un budget ridottissimo, allora è il caso di acquistare un elemento in più: l’ovatta sintetica. Solitamente usata per imbottire peluche, cuscini e guanciali, può essere aggiunta alla calza qua e là tra i dolci per aggiungere un po’ di volume e ridurre lo spazio vuoto da riempire.

Può essere utilizzata anche per fini puramente estetici: per esempio per riempire un po’ le calze che si appendono solo per decorare la casa, oppure per dare il tocco finale alle calze pronte, riducendo spigoli e avvallature e dando una forma uniforme e piena alla calza.

I dolci

Per riempire una calza della Befana senza spendere un patrimonio il trucchetto è acquistare in grandi quantità. Con le sue tantissime offerte su multipack e scatole regalo, eBay è davvero il paradiso di chi deve preparare tante calze della Befana per figli, amici e nipotini. Vi basterà cercare gli snack e i dolciumi più amati dal destinatario per trovare comodi pacchi super scontati. Se non ci sta proprio tutto nella calza, che problema c’è? Avrete sempre qualche dolciume a disposizione da offrire a bambini e nipotini in caso di visite improvvise, o lo avrete a portata di mano per successivi regali.

Inoltre chi prepara le calze della Befana ogni anno sa che è meglio avere dolci in abbondanza, perché é facile sottostimare quante caramelle e snack serviranno per riempire sufficientemente le calze.

A seguire trovate una piccola selezione dei dolci e degli snack più amati sia dai grandi sia dai bambini, già mono-porzionati, in modo da essere consumati poco per volta.

 

Un ultimo consiglio: acquistate sempre un po’ di carbone dolce da aggiungere alle calze, come tocco finale. Si tratta di un un dolciume tipico dell’Epifania, tagliato a blocchetti, che somiglia al carbone per consistenza, colore e forma, ma è fatto di zucchero.

Il carbone dolce ha un costo davvero contenuto ed è perfetto per riempire velocemente le calze. È tradizione ricevere comunque un po’ di carbone…chi è stato così buono da poter dire di non meritarsene almeno un paio di pezzetti?