Fotovoltaico da balcone – Risparmio veloce a basso costo

Piccoli o grandi accumulatori, purché portatili e pronti all'uso da collocare all'interno di un balcone o da ancorare al parapetto, il risparmio è servito

Fotovoltaico da balcone – Risparmio veloce a basso costo
Kindel Media per Pexels
di Claudio Pofi

Il caro energia elettrica si fa già sentire da tempo, in misura ancor più pesante a seguito dei rincari degli ultimi mesi. Installare un impianto fotovoltaico non è esattamente uno scherzo, occorrono conoscenze specifiche in tale ambito, gestire la posa in tutta sicurezza e fare i giusti passi per iniziare a risparmiare rapidamente sul costo della corrente oltre che dare una mano all'ambiente.

Leggi anche: Pannelli solari da balcone, conviene davvero installarli?

Fai da te possibile

Quando si desidera catturare l'energia del sole la soluzione ottimale è certo quella di una completa (e costosa) posa in opera sul tetto dell'abitazione, piuttosto che su terreno limitrofo. Per giunta il recente DL Energia nr. 17 del 2022 ha ampliato la semplificazione già in essere relativa agli impianti solari fotovoltaici (ma anche termici) a quanto occorra per la connessione alla rete elettrica. Per l'intera operazione non occorre più alcun tipo di permesso o concessione da parte del comune, in virtù del sopraggiunto riconoscimento della “manutenzione ordinaria”. Fanno eccezione casi come l'abitazione condominiale piuttosto che all'interno di un bene riconosciuto per il suo valore estetico e storico per cui corre l'obbligo del relativo nulla osta.

Tecnologia anche su ruote

La tecnologia applicata ai pannelli solari nel corso del tempo si è notevolmente affinata, con maggiore capacità di resistenza alle intemperie, longevità strutturale e tecnologica che hanno reso meno complessi gli interventi per un sereno impiego negli anni. Certo occorre fare al meglio i conti per arrivare ad ammortizzare il più rapidamente possibile un investimento importante per un impianto completo, mentre tutto diventa più semplice e rapido installando pannelli fotovoltaici presso il balcone di casa: esistono delle soluzioni con ruote per un più rapido spostamento, li si può anche agganciare alla ringhiera o fissarli al parapetto in muratura per sfruttare al meglio i raggi solari nell'arco dell'intera giornata.

Soluzioni pratiche

La soluzione da balcone può diventare molto utile anche solo nei casi di temporanea emergenza e blackout, al posto di eventuali accumulatori singoli (come le batterie di backup per computer o altri elettrodomestici sensibili). I pannelli che prevedono il trasporto a ruota rivestono ruoli alternativi come quando ci si trova in vacanza piazzandoli in cima al camper o sul ponte di una barca. In sostanza l'approccio a livello di fotovoltaico da balcone a livelli minimali prevede un solo pannello solare, che a seconda delle dimensioni e tecnologia più o meno efficiente può essere da 2,4 kW/h (kilowattora) ma anche solo da 1,2 kW/h. A livello di operatività siamo sulla falsariga di quella dei pannelli stesi sopra il tetto, che tramite una reazione fisica indotta dalla luce (e dai fotoni di cui è composta) genera corrente continua. Quest'ultima tramite apposito inverter diventa corrente alternata pronta all'uso da parte di qualsiasi componente elettrico di casa, nessuno escluso.

Leggi anche: Pannelli solari da balcone, conviene davvero installarli?

Restare fuori griglia

Sappiate che l'impianto fotovoltaico di casa può essere “on-grid” oppure “off-grid”. Nel primo caso è previsto che l'eventuale accumulo in eccesso di corrente rispetto al proprio fabbisogno quotidiano venga ceduto al fornitore della rete elettrica, con sconto sulla bolletta mensile. La situazione di “off-grid” è invece quella in cui non c'è allaccio alla fornitura energetica industriale con gestione in totale autonomia. In considerazione del fatto che l'impianto fotovoltaico a balcone produce un quantitativo limitato di corrente continua è ben difficile che se ne possa progettare uno on-grid, benché occorra comunque fare richiesta alla società erogatrice di energia di abilitare il contatore con la cosiddetta “Bi-direzionalità”. In tal modo l'energia prodotta dal proprio fotovoltaico non viene conteggiata nel consumo orario.

Combattere il caro energia

Se il fabbisogno energetico è molto basso si può prendere in considerazione anche un solo pannello per sopperire a piccole necessità, come per esempio l'uso di un computer, la corrente per un televisore, l'illuminazione interna o l'alimentazione di piccoli elettrodomestici. Decisamente più critico il fabbisogno di apparati “energivori” come condizionatori d'aria e/o pompe di calore che prosciugherebbero velocemente quanto accumulato. Certo più pannelli si installano (esposizione ovviamente a sud) e maggiore energia si accumula e si può sfruttare, arrivando a disporre di corrente per la sera e alimentare insieme più dispositivi. La spesa in tal senso è dell'ordine di alcune centinaia di euro fino a qualche migliaio, soluzioni e offerte abbondano.

Vediamo insieme qualche interessante proposta.

Pannello solare 100 Watt 

Pannello solare fotovoltaico composto da celle in silicio con una cornice in alluminio. Struttura solida resistente alle intemperie, ottimo da installare su camper, terrazzi per avere sempre energia per alimentare piccoli elettrodomestici. Corrente operativa (Imp): 5,7 A, voltaggio operativo (Vmp): 18V.

Solarfarm portatile 80 Watt 

Solare fotovoltaico flessibile 12V monocristallino, adatto per viaggio ma anche per casa isolata. Moduli solari semi-flessibili realizzati in uno speciale composito di alluminio-plastica. L’anima in alluminio della piastra di base ha uno spessore di 0,8 mm ed è rivestita in plastica per conferire all’intero modulo una maggiore stabilità senza ridurre la flessibilità. Dimensioni 515 mm x 1020 mm x 3 mm.

Kit Jarrett 1 KW

Kit composto da inverter 2000 Watt (massimo 800/900 Watt), pannello solare 50 Watt, regolatore carica 30 A, batteria ermetica al piombo 38A. Impianto solare da 0,5 KW giornaliero. Adatto per casa, baita, roulotte, barca, case in montagna prive di corrente, possibilità di aumentare la potenza del kit aumentando il numero dei pannelli. Come sempre necessaria l'esposizione a sud, con una inclinazione dai 30° ai 45° gradi. Dimensioni pannello 19,5 x 20,2 x 8,1 (A x L a P).

Pannello solare Slim 100 Watt 

Il modulo fotovoltaico SLIM 100W (vetro-tedlar), lavorazione interamente italiana. Le celle sono incapsulate sottovuoto tra due fogli di EVA e protette con una lastra di vetro temperato a elevata trasparenza sul fronte e con un foglio di tedlar bianco sul retro. Il tutto è racchiuso da una cornice in alluminio anodizzato da 35 mm, dotata di asole sul retro per una comoda installazione su idonei supporti. Moduli realizzati con vetro temperato da 4 mm a basso contenuto di ferro e superficie testurizzata, per garantire il massimo rendimento anche in applicazioni mobili. Dimensioni 1663 x 360 x 35 mm e peso 7,5 Kg.

Kit Ecoflex da balcone 

Potenza massima 50 Watt, corrente massima (Imp): 2,75A, tensione max (Vmp): 18,2V, corrente di corto circuito (Isc): 3,26A, tensione a circuito aperto (Voc): 21,5V, temperatura di funzionamento tra -40°C a +85°C. Le batterie al litio oltre che offrire alte prestazioni sono anche sicure e affidabili, sigillate e per un impiego molteplice a partire da piccoli elettrodomestici ma anche gruppi di continuità e sistemi di allarme. Nessun “effetto memoria”, alto tasso di scarica (DOD a 80%) e ciclo di vita elevato con sostituzione ogni 8 - 10 anni. Dimensioni 500 x 670 x 3 mm e peso 2.06 Kg. La confezione include 1x pannello solare 50W e 1x batteria al litio da 13,8A.

Kit fotovoltaico 3K 

Tre moduli solari fotovoltaici da 100 watt ideali per installazioni portatili. Dimensioni 120 x 54 x 3 cm, telaio robusto, installazione semplice con morsetti in dotazione. Con l'inverter incluso è possibile alimentare piccoli elettrodomestici. Dotato di tasto di controllo e due tipologie di prese, inclusa ventola di raffreddamento per garantire un utilizzo costante senza problematiche di surriscaldamento. Voltaggio d'uscita 220 Volt, potenza 2000 watt, potenza in corrente continua erogata 900 - 1000 Watt. Una presa dove si può inserire una spina Shuko (10 A). Il regolatore di carica lavora a 12 / 24 V e svolge anche un'attività di mantenimento della batteria evitandone il sovraccarico e sotto scarica.


Kit 2 KW 

Impianto solare da 2 KW giornaliero (nelle giornate estive, d’inverno comunque garantisce un 1 KW). Due pannelli solari da 100 Watt, regolatore da 50 Ampere, inverter da 4000 watt max. Regolatore di carica ideale per piccoli e medi impianti, utilizzabile per la carica controllata di batterie, il regolatore di carica lavora a 12/24 V (voltaggio selezionato in automatico). Attività di mantenimento della batteria evitandone sovraccarico e sotto scarica.


Kit pannello solare 1 KW 

Potenza 100 W, dimensioni 120 x 54 x 3 cm, ampio campo di applicazioni, telaio robusto e appositi morsetti in dotazione. Caretteristiche inverter: voltaggio d'uscita 220 Volt, potenza 5000 Watt nominali, potenza effettiva 1200 Watt, potenza in corrente continua erogata 1000/1400 Watt.
Frequenza in uscita 50Hz/60 Hz, voltaggio in entrata 12V, ventola anti surriscaldamento, tasto accensione e spegnimento, 1 presa per spina Shuko (10 A).

Kit fotovoltaico per balcone Ensave 

Moduli solari idonei per installazioni veloci dedicate a elettrodomestici residenziali quali lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie. Il sistema è composto da 2 pannelli solari flessibili da 260 Watt taglia Slim, quindi grazie al loro design stretto e lungo si dimostrano particolarmente adatti per l'applicazione sulla balaustra dei balconi con semplici anelli, particolarmente robusti si tratta di moduli realizzati con celle fotovoltaiche ad alta efficienza, affidabili e resistenti alle intemperie. Il kit include: 2 pannelli soliri flessibili da 130 Watt ciascuno, 1 x inverter da 3500/7000 Watt, 1 x regolatore, 2 x batteria ciascuna da 120 Ah.