Hard disk portatili per tutti i gusti e tutte le tasche

Hard disk portatili per tutti i gusti e tutte le tasche
di Claudio Pofi

Memorizzare dati più o meno riservati è la maniera più sicura per vivere più sereni e avere tutto sotto controllo, salvataggio che può tornare utile proprio quando uno meno se l'aspetta  

Lo spazio per i propri dati lo si può comprare direttamente in rete, per pochi euro al mese ci sono abbonamenti che aprono le porte a enormi spazi di archiviazione, e in genere si tratta di sistemi che a loro volta si preoccupano in misura altrettanto sensata di salvarli evitando che si possa perdere un singolo bit. Ma se non avessi a disposizione la connessione a Internet? Se i miei dati li ritenessi così sensibili da decidere di non affidarli ad altri? La soluzione è l'hard disk portatile, uno spazio fisico reale, in genere discreto nelle dimensioni e nel peso, che possa farsi carico delle informazioni più o meno riservate, il cui accesso può sempre venire vincolato a chiavi che ne impediscano la lettura. 

Nel corso del tempo il costo degli hard disk portatili si è notevolmente abbassato, ora si possono portare a casa contenitori di dati di varia misura: in genere le dimensioni vanno da 250 Gigabyte in su, con altri tagli comuni come quello da 500 Gigabyte. Tanto per intenderci all'interno di un hard disk da 1 TB (1 Terabyte sono 1000 Gigabyte), si possono archiviare circa 125 film su DVD doppio strato (DVD-9) oppure 250 film su DVD singolo strato (DVD-5). Un imponente spazio che a seconda delle necessità può dimostrarsi relativamente ampio, anche quando per esempio si pensa di archiviare programmi televisivi collegando l'hard disk direttamente al televisore. L'hard disk esterno può anche venire usato per salvare tutti i dati del proprio computer, fisso (desktop) o portatile (laptop), perché una copia del proprio lavoro, tesi, dati bancari e qualsiasi altra informazione video, audio o testuale corre sempre il rischio di venire perduta se residente in un solo posto. C'è anche chi li sceglie per salvare i dati connettendoli alle console per videogiochi come Xbox o PlayStation. 

Gli hard disk si dividono fondamentalmente in due categorie: quelli meccanici, in circolazione da tantissimo tempo, e i più recenti SSD (Solid State Drive), cosiddetti a stato solido che a differenza dei meccanici sono molto più veloci, non hanno parti in movimento, sono meno soggetti a consumo nel breve/medio periodo e in genere sono anche più al riparo da danneggiamento per cadute accidentali. I meccanici sono nettamente più economici, e se l'uso è perlopiù dentro casa è consigliabile optare per questi, dato che il rischio di rottura resta più basso. Gli SSD costano di più, hanno superiore virtù tecnologica ma sulla carta sono destinati a durare meno, composti di banchi di memoria che in genere non risentono di colpi o vibrazioni, celle di memoria che supportano un numero “limitato” di nuove scritture. Quanto alla durata dell'SSD ci sono test che hanno confermato una durata media attorno ai 10 anni, ammesso che ogni singolo giorno dell'anno si vada a scrivere qualcosa come 40 Gigabyte di dati, ovvero circa 4 film DVD doppio strato. 

Un ultimo dato è relativo allo spessore del disco che può essere 2,5” pollici oppure 3,5” pollici: il primo meno spesso e ingombrante e in genere con inferiore capacità di memorizzare dati, il secondo pesa un po' di più e potrebbe farsi sentire in una borsa, ma è più capiente. Sempre e comunque qui di seguito intendiamo hard disk portatili pronti all'uso per computer sia del mondo Windows che Apple, anche se in quest'ultimo caso potrebbe occorrere l'operazione di formattazione (alla prima connessione) e farlo “parlare” la stessa lingua del sistema operativo Mac. In alcuni casi l'unità potrebbe essere già pronta per essere usata da un computer Apple.   

Cinque hard disk, dal più costoso al più economico 

LACIE 2TB Rugged USB 3.1 Type C

Desiderando una maggiore protezione fisica ci si può rivolgere a un'azienda come LaCie, veterana produttrice di hard disk anche portatili. Se l'integrità dei dati venisse prima del budget la scelta potrebbe ricadere su questo modello da 2 Terabyte di spazio, Rugged preparato agli urti anche forti, con collegamento USB 3.1 di tipo C, quindi pronto a venire connesso anche a un device come smartphone o tablet oltre che computer. E' un disco meccanico da 2,5” pollici che non necessita di alimentazione elettrica esterna. Per questa unità occorrono circa 160 euro 

LACIE 2TB RUGGED SSD USB-C

Sempre Rugged corazzato di LaCie ma stavolta di tipo SSD a stato solido c'è il 2TB SSD, sempre con pratica connessione USB-C . Anche in questo caso come il suo gemello meccanico resistente a polvere, acqua e cadute. Rispetto al precedente è nettamente più veloce ma si sale vertiginosamente di prezzo a circa 600 euro, ciò dovuto all'elettronica avanzata al suo interno oltre a essere una tipologia di hard disk con bassi volumi di produzione rispetto a quelli meccanici.   

TOSHIBA Canvio Basics 1TB

Con inferiori esigenze di spazio oltre che a livello di protezione si può scendere notevolmente di prezzo, come con la linea Toshiba Canvio Basics, che offre hard disk portatili di varie dimensioni tra cui questo da 1 Terabyte (1000 Gigabyte) da 2,5” pollici, hard disk meccanico che per funzionare necessita di uno speciale cavo (incluso nella confezione) per collegarsi da una parte all'unità e dall'altra a qualsiasi presa USB tipo A. Anche qui si tratta di un hard disk molto veloce nel trasferimento dati per la compatibilità USB 3.0, che riduce i tempi di passaggio dei dati da e verso l'hard disk (sempre che l'unità connessa al disco sia anch'essa USB 3.0, caso contrario andrà meno veloce). Il prezzo per questo Toshiba è di 49 euro. 

WESTERN DIGITAL My Passport 2 TB WDBYVG0020BBL-WESN

Altra marca importante nel panorama degli hard disk non solo portatili è Western Digital, che qui suggeriamo nella versione disco meccanico da 2 Terabyte (2000 Gigabyte), molto veloce, solidità esterna anche se non estrema di tipo “Rugged”, gestisce dati con connessione USB tipo A 3.2. Come in genere accade anche qui il cavo di connessione tra l'hard disk e il mondo esterno è incluso nella confezione e non consente il funzionamento senza di esso, quindi attenzione a dove lo andate a riporre. Si tratta di un 2,5” pollici di dimensioni, come il resto dei modelli non “Rugged” iper protetti è un oggetto poco ingombrante e con un peso piuma di 120 grammi. Prezzo attuale 136 euro. 

SanDisk Extreme SSD Portatile 250GB, USB 3.0

Se la necessità dovesse essere quella del salvataggio quotidiano del proprio lavoro, anche se si trattasse di clip video o audio Sandisk è un altro marchio da tenere molto in considerazione. In particolare la linea “Extreme” offre una protezione ampia in gomma, lo difende da cadute fino a 2 metri di altezza, urti violenti ed è certificato per resistere a polvere e getti d'acqua (IP55). Connessione universale USB-C, tipologia USB 3.0 per transito velocissimo dei dati tanto da sbaragliare anche la più costosa concorrenza. Il Sandisk Extrame SSD, è un hard disk a stato solido disponibile nei tagli 250 Gigabyte, 500 Gigabyte, 1 Terabyte (1000 Gigabyte) e 2 Terabyte (2000 Gigabyte). Il prezzo di quello da 250 Gigabyte è attualmente in offerta su Mediaworld da 89,99 euro a 71,99 euro.