Makita o Dewalt? L’importante è scegliere un trapano avvitatore di qualità

Qualità e durabilità dei materiali, peso, affidabilità: quando si parla di trapani avvitatori, meglio investire in un marchio affidabile.

Makita o Dewalt? L’importante è scegliere un trapano avvitatore di qualità
Ono Kosuki per Pexels
Tiscali Shopping

Per chi effettua riparazioni e lavoretti saltuari un trapano avvitatore economico è perfetto, ma quanti sono appassionati di fai da te, costruiscono e riparano mobili o impianti o svolgono ristrutturazioni per diletto o per professione, serve uno strumento affidabile e all’altezza in ogni situazione, che riduca al minimo la fatica di lavori e lavoretti che già di per sé impattano molto sul fisico.

Per questo motivo, se avete bisogno di un buon trapano avvitatore, è meglio investire qualche soldo in più portandosi a casa uno strumento solido, affidabile e duraturo. Due tra i marchi leader del settore hanno proposte ottime in questo senso: Makita e DeWalt.

I loro trapani avvitatori hanno un prezzo ben sopra i 200 euro della fascia più economica, ma la differenza la fanno materiali e i dettagli. Innanzitutto entrambi i modelli sono a batteria, evitando quindi il fastidio della presa di corrente e del filo. Il modello di Makita ha anche una comoda valigetta per il trasporto, completa di tutto il necessario per avere sempre a portata di mano uno strumento efficiente.

A fare la differenza è il design ergonomico, i materiali duraturi e antiscivolo, ma soprattutto la potenza del motore interno che, anche a velocità basse, consente di arrivare a migliaia di giri al minuto, perforando anche i materiali più spessi e ostinati.