Protezione solare e make up: qualche consiglio per una corretta applicazione

Anche sotto al trucco la pelle ha bisogno di una adeguata protezione dai raggi solari. Le soluzioni sono davvero semplici, economiche e facilmente "applicabili": ecco come fare

Protezione solare e make up: qualche consiglio per una corretta applicazione
Pavel Danilyuk per Pexels
Tiscali Shopping

È possibile conciliare protezione solare e make-up? Assolutamente si, anzi è quasi d’obbligo soprattutto nei mesi più caldi in cui i raggi solari non risparmiano nessuno. Per anni in moltissimi abbiamo snobbato questo strumento di protezione, fondamentale per la salute della nostra pelle, cedendo al fascino di una abbronzatura (o peggio scottatura) repentina, senza mai preoccuparci di tutelare il nostro corpo dagli effetti dannosi di una prolungata esposizione al sole. È bene ricordare che no, la crema protettiva non è un prodotto di make-up, non è paragonabile ad un blush di tendenza o ai nuovi illuminanti da spalmare sugli zigomi, è a tutti gli effetti uno schermo efficace contro invecchiamento cutaneo, comparsa di macchie e prevenzione contro melanomi o carcinomi cutanei.

Per tutti gli amanti del trucco anche nei mesi estivi, la soluzione è molto semplice e, per fortuna, non comporta il dover rinunciare ad una buona dose di protezione solare. Esistono in commercio delle ottime alternative ai classici pastoni da spiaggia, con texture più leggere capaci di filtrare i caldissimi raggi del sole senza essere troppo d’intralcio ad una base make-up. Quindi che si tratti di una leggera spolverata di blush o di un trucco effetto maschera non importa, mai e poi mai scordare la protezione, cominciate anzi con includerla nella vostra skin-care routine, come step finale, e ricordate sempre di prediligere una crema SPF 30 o 50 e di rinnovarne l’applicazione ogni due ore (se l’esposizione è prolungata).

Fatte queste premesse è ora di passare ai solari più indicati da abbinare al vostro make-up, distinguendo quelli da applicare prima del trucco e quelli da applicare dopo. Nel primo caso si può ricorrere a due soluzioni: scegliere una crema dalla texture non troppo pesante e facilmente applicabile (come quelle nei box qui sotto), da stendere dopo la vostra normale crema idratante e prima del fondotinta; oppure mischiare il solare a un buon fondo, in polvere o in crema, prima sul dorso della mano, poi spalmandoli sul viso come se fosse una normale bb cream. 

Se invece siete del team protezione esclusivamente a trucco finito, vi basterà ricorrere ad un solare spray o alle acque protettive. Ovviamente lo schermo fornito da quest'ultima soluzione provvista di nebulizzatore, non potrà mai essere elevato quanto quello dato da una formulazione in crema applicata direttamente sulla pelle pulita, ma è comunque meglio di niente.

Applicate il latte spray sopra il trucco con l’aiuto di una spugnetta, delicatamente, come se vi voleste incipriare il naso e ripetete questa operazione ogni due ore circa. Oppure spruzzate direttamente sul viso (mantenendo sempre gli occhi chiusi) una buona acqua protettiva SPF 30, cercando, anche in questo caso, di ripetere l’operazione di frequente. Quest’ultima soluzione contrbuirà non solo a proteggere la pelle dai raggi solari, ma anche a fissare il make-up durante la giornata.