Wing Foil: lo sport acquatico che sta facendo impazzire proprio tutti

Ecco l'attività estiva più cool del momento, nata pochissimi anni fa e che unisce Windsurf e SUP in un colpo solo. Tutto quello che vi occorre per praticarla

Wing Foil: lo sport acquatico che sta facendo impazzire proprio tutti
Tiscali Shopping

Il Wing Foil, o per alcuni Wing Surf, è lo sport acquatico dell’estate 2021 e probabilmente anche di quella 2022. Un mix perfetto tra l’ormai famosissimo stand up paddle (il SUP per intenderci) e il windsurf, sport decisamente più impegnativo del primo e che richiede da sempre anni di preparazione, insomma non una attività da fare per ammazzare il tempo in spiaggia.

Una nuova frontiera degli sport acquatici, il wing foil non nasce come attività adatta a tutti, come il SUP, la presenza di una vela e una tavola piuttosto particolare, richiede infatti molti più sforzi fisici e tanto duro allenamento rispetto allo stand up paddle.

Wing dal nome della vela a forma di ala (realizzata con la stessa tecnologia dei kite) da impugnare durante la pratica grazie a delle maniglie morbide o a un boma rigido, più pesante. Foil invece dall'insieme composto da albero, fusoliera e due ali, di sicuro l’elemento più insolito, disponibile sia per principianti, facile da utilizzare e da montare, che per surfisti pro.

Ultimo accessorio fondamentale e da scegliere con cura è la wing board, la tavola che vi fornirà una base di appoggio solida e la riuscita di questa fantastica pratica sportiva. Anche qui i modelli sono tantissimi e le tipologie molto diverse tra di loro, le più comuni sono le tavole rigide, più compatte di quelle utilizzate per il windsurf, ma è possibile trovarne anche di gonfiabili, allo stesso modo del SUP. Sono davvero pochi gli elementi che occorrono per cominciare a surfare con questa tecnica innovativa, purtoppo però i prezzi di ogni singolo accessorio restano ancora poco accessibili. In ogni caso, se vi state approcciando per la prima volta a questo sport è sempre meglio non esagerare con l’attrezzatura e cominciare acquistando gli elementi più basic e funzionali possibili.

Provate sempre con un esperto e dopo aver studiato attentamente le condizioni metereologiche: 15 nodi circa è il vento minimo necessario per un principiante, mare piatto soprattutto se non si sa già surfare sulle onde, e tantissima determinazione.