Abbigliamento tecnico invernale: come praticare sport e restare al caldo

Allenarsi con le basse temperature è sempre scoraggiante, ma non impossibile. Munitevi dei capi giusti e puntate a tessuti tecnici e resistenti

Abbigliamento tecnico invernale: come praticare sport e restare al caldo
Foto Shutterstock
Tiscali Shopping

Sono anni che ormai andate avanti con il solito motivetto "da lunedì mi iscrivo in palestra" e poi non arrivate nemmeno al secondo giorno? Purtroppo prendersi cura del proprio corpo e allenarsi richiede oltre a qualche ora a settimana, anche tantissima motivazione e costanza. Per alcuni diventa un vero e proprio rituale al quale non poter rinunciare, per altri l'ennesimo impegno da rimandare alla settimana successiva. Con l'arrivo della stagione più rigida dell'anno, trovare il coraggio per mettere il naso fuori casa, anche solo per una corsetta mattutina, sembra quasi impossibile, ma la speranza è l'ultima a morire e noi vogliamo darvi una mano. 

È importante sapere che eseguire qualche esercizio a copro libero o fare una bella corsa all'aria (fredda) aperta è un ottimo modo per scaricare le tensioni quotidiane e rafforzare il sistema immunitario, basterà soltanto prestare attenzione all'abbigliamento giusto per non trasformare questa esperienza in un bruttissimo ricordo. 

Se siete alle prime armi, ecco una lista degli elementi base da acquistare per un allenamento sicuro anche a basse temperature. Pochi capi, tecnici e di qualità per ripararvi soprattutto da vento e pioggia e non limitare i movimenti, è fondamentale che siano abbastanza aderenti al corpo, per non lasciar passare neanche un filo d'aria quando siete più accaldati, la vostra salute ne gioverà. In questo caso i tessuti sintetici sono più apprezzati del cotone 100%, in grado si di trattenere il sudore ma non di portarlo all'esterno, lasciando così la pelle a contatto costante con una superficia bagnata (molto rischioso). Ma vediamo nello specifico quali capi occorre assulutamente avere:  

La maglia termica, sia a maniche corte che a maniche lunghe, sarà la vostra migliore alleata, a prova di sudore e dall'asciugatura rapida. Molto meno ingombrante di maxi felpe e capace di regolare la temperatura per non farvi morire dal caldo durante la corsa o dal freddo quando siete a riposo. Elemento base del runner professionista (insieme alle giuste scarpe), vi permetterà di praticare la vostra routine sportiva senza preoccuparvi del raffreddore. 

Altro must have degli allenamenti invernali outdoor è certamente la giacca antivento, in tessuto traspirante e impermeabile. In commercio si trovano tantissimi modelli, dai classici K-Way ripiegabili, alle giacche foderate in pile, provate a testarne un paio e ricordate che averne almeno uno nell'armadio può sempre essere utile. Anche in questo caso il cotone non è la scelta migliore, optate invece per il poliestere, tessuto da evitare quando si tratta di capi più casual, ma perfetto per un outfit sportivo. 

La scelta del pantaloni ideali invece è molto soggettiva, c'è chi riesce a indossare pantaloncini per tutto l'anno e chi opta per leggins termici, spesso anche sotto gli stessi pantolncini estivi. Ecco qualche consiglio d'acquisto, cercate di capire quali capi tra questi possono fare al caso vostro anche in base all'attività sportiva praticata. Il consiglio è sempre quello di scegliere capi più aderenti possibile, per impedire al vento di intrufolarsi e garantire una adeguata libertà dei movimenti. 

Non dimenticate i dettagli: piedi, mani e orecchie spesso hanno bisogno di una copertura. Se avete intenzione di fare qualche giro in bici assicuratevi di indossare sempre dei guanti abbstanza stretti e non troppo pesanti (scongiurate il fastidioso effetto mani sudate), anche un paraorecchie potrebbe rivelarsi molto confortevole. Per chi poi ama affrontare percorsi di running e walking molto lunghi un paio di calzettoni spessi o a compressione graduata sono l'ideale.