Elettrico o Microonde? Quale sarà il forno migliore per i nostri piatti? Scopriamolo assieme

Microonde o elettrico? Dipende da quante volte li si usa e per cosa. Vediamo assieme le principali differenze e la soluzione ultima per ottenere grandi risultati in cucina

Microonde o Elettrico: la grande sfida dei forni
Tiscali Shopping

In cucina il tempo è sempre prezioso, avere a disposizione il giusto elettrodomestico per scaldare, riscaldare o cuocere al meglio la pietanza può significare in primis risparmio di corrente e una bolletta più leggera. Se l'idea è quella di avere un piccolo forno pronto all'uso per minute necessità allora le opzioni variano tra microonde e fornetto.

Oltre che in termini di qualità tecnica del prodotto, sono altri gli elementi che concorrono nel propendere per una delle due categorie, perché se è vero che si tratta di dispositivi volti a scaldare piccole quantità di cibo è altrettanto vero che la medesima operazione si svolge in misura molto diversa, con risultati anche molto distanti, non ultimi per sapore e consistenza.

Sfatare un mito

Se mai ce ne fosse ancora bisogno sfatiamo la leggenda metropolitana che il microonde nuoce alla salute. Il progetto del microonde ha sulle spalle circa 70 anni di vita e a oggi resta tra i più veloci, economici e migliori metodi di cottura, per i pochi minuti che occorrono per terminarla ma anche perché in assenza di acqua l'alimento (fresco) mantiene le proprietà organolettiche pressoché inalterate. A proposito di acqua, bolle molto più velocemente nel microonde. Buona norma come sempre non affidarsi al 100% alla macchina, ma conoscerne pregi e limiti, sapendo esattamente come comportarsi altrimenti pesce e verdure fresche rischiano di indurre una variazione della consistenza e un senso di “gommosità”.

Giacenza in frigo

Discorso diverso quando si tratta di scaldare alimenti che giacciono da giorni in frigorifero, in tal caso il troppo breve tempo e la bassa temperatura al microonde potrebbero risultare controproducenti. Solo la cottura tradizionale garantisce l'eliminazione dell'eventuale residuo batterico, allo stesso modo si dovrebbe agire per funghi, spinaci, patate, pollo, riso e verdure a foglia verde.

Contenuto e contenitore

Ci sono poi alimenti consigliati (non in misura esclusiva) per il microonde, che in virtù di ciò meritano un'occhiata in più per scoprirne tutti gli ingredienti e magari evitare per esempio il diacetile, usato per infondere quell'aroma di burro ai popcorn. È un sapore molto piacevole, ma ci sono controindicazioni per la salute. Simile accortezza va tenuta anche per i materiali su cui poggiano gli alimenti: ovviamente nulla di metallico ma comunque certificati per il microonde, refrattari alle onde elettromagnetiche.

Dimensioni e cottura

Fornetto elettrico e microonde in quanto di ridotte dimensioni non sono adatti a scaldare grosse quantità di cibo. A meno di non rivolgersi a prodotti di diversa stazza, grandezza e quindi costo e consumi superiori non si può pensare di scongelare una pizza intera. Restando a tema pasta per esempio il pane precotto potrebbe risultare più ostico a terminare la cottura col microonde, specie quelli più economici, in particolare al suo interno. Ed è proprio qui che si può saggiare la differenza con l'elettrico, perché la rapidità non sempre si coniuga al meglio con sapore e risultato finale.

Specie se si desidera raggiungere una cottura uniforme, la giusta croccantezza e doratura e non di meno una temperatura che resti tale non solo per una manciata di secondi l'elettrico a resistenze è da preferirsi, anche meglio se ci fosse l'opzione ventilato. Ciò non significa che entrambi i dispositivi non siano in grado di raggiungere il medesimo risultato, ma modalità, costo iniziale e consumi energetici sono anche molto diversi e occorre la giusta pratica.

A tutta potenza

Il consumo energetico di un microonde resta più basso, con punte massime che non vanno oltre i 1.100 Watt. In genere un fornetto lo si acquista quando l'impegno in termini di numero di volte di utilizzo e capienza sono più limitati, il consumo rispetto a un microonde potrebbe essere superiore (si va dagli 800 Watt ai 2.400 Watt di potenza). Può comunque diventare molto pratico e consentire risparmio rispetto al forno vero e proprio della cucina, che in genere ha una capacità attorno ai 60 litri. Il fornetto “portatile” va dai 9 – 10 litri fino a circa 35 litri, con prezzo che in genere cresce in base a capienza e resa. Se in famiglia si fosse in due o tre un 25 litri potrebbe essere sufficiente, specie se l'impiego non coinvolgesse troppo spesso l'intero nucleo familiare.

A ciascuno il suo

Tra fornetto elettrico e microonde doti e caratteristiche portano alle seguenti considerazioni: il maggior tempo che occorre per raggiungere il punto cottura fa salire la bolletta, ma la qualità del cibo può arrivare a essere superiore con l'elettrico. Il suo prezzo è in genere più conveniente ma non è adatto a scongelare alimenti, e proprio come il suo fratello maggiore necessita di una più costante pulizia interna per evitare di trascinarsi eventuali detriti alimentari carbonizzati.

Il microonde lo si può scegliere anche solo per la funzione di scongelamento, senza dimenticare che ci sono modelli capaci di cuocere diverse pietanze, ma l'induzione elettromagnetica ha i suoi limiti nel riportare in temperatura cibo già passato magari proprio per un forno elettrico.

Avete mai provato a farvi un classico toast prosciutto e formaggio al microonde? La doratura della superficie esterna che si otterrebbe con quello elettrico non è possibile con i microonde economici. Quando sono piccoli e costano davvero poco al massimo si ottiene un eccessivo surriscaldamento degli alimenti, compromettendoli. Ovviamente per evitare di sprecare parte del cibo, oltre a decidere le corrette porzioni, non va dimenticato che la giusta conservazione riveste da sempre un ruolo fondamentale. A meno di non essere sicuri delle funzioni che si andranno a usare la soluzione è quella di scegliere un microonde con caratteristiche in parte anche da forno elettrico, il prezzo resta almeno in parte abbordabile e la flessibilità ci guadagna.

Per chi vuole il massimo

Se poi il discorso economico non fosse un problema quanto a microonde ci sono alcuni modelli con funzionamento “a inverter”, che cuociono gli alimenti in modo delicato e uniforme, evitando il ripetuto on/off di potenza tramite controllo intelligente. Per chi ama bistecche succose all'interno e croccanti all'esterno resta una valida alternativa all'elettrico. È il caso dei più recenti microonde di Panasonic o Philips. Quest'ultimo ('Supreme Chef') oltre a doratura in superficie e morbidezza interna vanta un modello a “doppia vaporiera” con vassoi separati, rendendo possibile cucinare due pietanze contemporaneamente, senza mescolare gli aromi. In ultima ratio i (costosi) microonde di ultima generazione che sfruttano vapore, convenzione e grill restano di fatto i più flessibili e potenti strumenti per cucinare al meglio, vera alternativa al grande forno elettrico.

Privilegiando i modelli ibridi, qui di seguito trovate alcune proposte che includono anche un dispositivo solo microonde e uno solo forno elettrico.

Solo Microonde

Potenza 700 watt, capienza 20 litri. Due manopole laterali per regolazione tipologia di cottura a 6 livelli di potenza selezionabili e timer fino a un massimo di 30' minuti. Materiali di qualità, vassoio interno girevole in vetro, lo stesso presente oscurato sullo sportello per impedire la dispersione del calore. Dimensioni e peso: ‎40 x 27 x 47 cm; 12 Kg.

Solo Elettrico

Doppio forno da 42 litri, due vani cottura (28 e 14 litri) e potenza 2400 Watt. Piastra griglia sulla parte superiore, temperatura regolabile per il vano griglia inferiore. Spiedo, griglie e piastre in dotazione. 6 elementi riscaldanti in acciaio inox, doppio timer (max. 60' minuti), termostato per il vano di cottura inferiore (60° - 240° C), girarrosto automatico rimovibile. Ampia finestra frontale, doppio indicatore LED, vassoio raccogli briciole rimovibile. Dimensioni e peso: 49 x 46 x 36 cm (L x A x P); 7 Kg.

Modelli combinati

Sharp R-642INW Microonde combinato Grill 20 litri 

Capacità interna 20 litri, potenza microonde 800 Watt. Dotato di funzione grill, pannello dei comandi touch control, accessoriato di griglia rotonda. 6 programmi automatici cottura, 2 modalità scongelamento, 11 livelli di potenza delle microonde, 2 cotture in sequenza, cottura microonde e grill alternati, avvio rapido 1' minuto. Dimensioni e peso: 35.85 x 43.95 x 25.78 cm; 11.4 Kg.

Whirlpool MWP303SB Cook 30 Microonde combinato Grill 30 litri 

Griglia e gratina la superficie dell'alimento, i livelli di potenza massima sono 900 Watt per il microonde e 1050 Watt per il grill. Funzione “Auto cook”: selezione di programmi automatici con valori predefiniti per ottenere risultati di cottura ottimali. Avvio rapido in 30” secondi. Funzione “Doughrising” per lievitazione pane e pasta. Piatto girevole da 32cm. Dimensioni e peso: 39.8 x 53.9 x 30 cm; 16.4 Kg.

Sharp R-844INW Microonde combinato Grill 25 litri 

Capacità 25 litri con vano cottura interno totalmente in acciaio inox, resistente, atossico e con sistema di cottura ventilata. Il doppio grill sviluppa una potenza di 1600 Watt, il piatto girevole non è in vetro ma metallo resistente alle microonde capace di trattenere il calore per raggiungere velocemente temperature molto elevate. Display LCD, diverse modalità di cottura combinate, fino a 3 cotture in sequenza, 5 livelli di potenza delle microonde, 9 programmi automatici di cottura, 1 programma riscaldamento, funzione di preriscaldamento per cottura ventilata, 2 modalità di scongelamento, avvio ritardato. Tasto "Pizza Express" per avvio rapido programma cottura pizza.  Dimensioni e peso: 51,3 x 30,5 x 50,4 cm (L x A x P); 19 Kg.

Candy CMXG20DW Microonde con Grill capacità 20 litri

Potenza massima 700 Watt. Menù e scelta fra 40 opzioni per cucinare al meglio, funzioni “Cook Light” e “Baby Food”, premendo “Start Express” imposta automaticamente il forno alla massima potenza per 30” secondi. Ogni volta che il bottone viene premuto vengono aggiunti altri 30” secondi al tempo di cottura. Con “Defrost” è sufficiente selezionare il peso dell'alimento da scongelare e il forno a microonde penserà al resto. Dimensioni e peso: 35.8 x 44 x 25.9 cm; 11 Kg.