Speciale clima portatile – Fatti accompagnare da una fresca estate

Portatili, comodi, ricchi di funzioni e vari livelli tra raffrescamento, condizionamento, umidificazione e purificazione dell'aria

Speciale clima portatile Fatti accompagnare da una fresca estate
Tiscali Shopping

Caldo ben oltre le medie stagionali e asfissiante umidità sono nemici dell'estate. La soluzione più immediata e meno dispendiosa quella del condizionatore portatile, che non richiede  installazione, può venire spostato a seconda delle necessità; alcuni dispositivi offrono anche il riscaldamento (pompa di calore). Eccetto casi particolari l'uso più comune è legato all'azione rinfrescante, che può avvenire con il trattamento dell'aria senza cisterna. In passato in voga perché molto potenti, i dispositivi che includevano una tanica di acqua avevano altri limiti: la necessità di ricarica addirittura oraria se non giornaliera, problemi con il calcare e l'elevato consumo di corrente. Al raffrescamento possono essere presenti anche altre funzioni come umidificare e rimuovere impurità nell'aria.

Il clima portatile è principalmente declinato attraverso dispositivi dotati di circuito sigillato attraverso il quale scorre liquido refrigerante. Tramite compressore e relative ventole l'aria calda viene prelevata dall'esterno raffreddandosi e perdendo almeno in parte il volume di umidità. La “serpentina” attraverso cui transita il liquido può raggiungere temperature molto basse al punto da rischiare di creparsi, a tal proposito dovrebbe essere presente apposito sistema di sbrinamento. Il raffrescamento dell'aria dei condizionatori portatili, cosiddetti “monoblocco”, ha alcuni limiti. In primis l'operazione di abbassamento della temperatura implica come sempre la necessità di smaltire aria calda: nella parte posteriore occorre collegare l'apposito tubo flessibile da collocare fuori dalla finestra, socchiudendola. A tal proposito sarebbe meglio se il condizionatore si trovasse all'interno di un locale “sigillato”, privo di finestre o porte aperte, caso contrario sarà costretto a lavorare molto di più consumando più corrente per mantenere bassa la temperatura. Con un elemento portatile la soluzione migliore è quella di forare il vetro di una finestra.

Attenzione come sempre ai consumi e alla relativa classe energetica, ci sono modelli di climatizzatori con funzionamento a inverter: restano sempre in funzione ma di fatto consumano meno di altri che una volta raggiunta la temperatura si spengono. Altro elemento che dovrebbe essere preso in considerazione il grado di rumorosità: rispetto alle installazioni a muro gli apparati portatili sono in genere più rumorosi per via del compressore, così come del ridotto sistema di ventilazione. Alcuni modelli sono Wi-Fi e controllabili direttamente via app da smartphone o tablet.

Un appunto sul grado di trasportabilità tra peso (che può anche essere notevole nonostante le ridotte dimensioni) e ingombro, tipologia di ruote per lo spostamento, lunghezza del cavi di alimentazione (meglio se auto avvolgenti) e quello del tubo di scarico, eventuali accessori offerti per meglio sigillare la finestra senza intervenire con invasive modifiche. Quanto alla praticità non mancano le offerte che in dotazione includono il telecomando, meglio se con vano nel cabinet dove riporlo dopo l'uso. Se dovesse servire ci sono apparati che includono il timer per lo spegnimento programmato e funzioni di uso comune come il silenziamento per la notte, abbassando il rumore e in parte l'efficienza.  

La scelta di un condizionatore è più d'ogni altra variabile legata alle dimensioni massime del locale da rinfrescare, valutando a seconda dei casi quante persone in media vi stazionano all'interno, dimensioni degli infissi, eventuale illuminazione artificiale diversa da quella fredda a LED, come per esempio fari alogeni che tendono a irradiare calore. A concorrere al surriscaldamento dei muri ovviamente c'è il sole, per cui varrebbe la pena conoscerne la tipologia, livello di isolamento e grado di esposizione nei mesi estivi.

Per farsi un'idea della potenza necessaria ad abbassare la temperatura occorre leggere il valore espresso in BTU/h (British Thermal Unit per hour – Unità termica inglese oraria), dove più grande il locale e maggiore dovrà essere il valore BTU. Premesso che per un calcolo preciso occorrerebbe valutare l'ambiente in metri cubi (quindi anche la distanza soffitto - pavimento), è possibile una stima approssimativa seguendo la formula: metri quadri x 340 = numero di BTU. In presenza di un locale di 50 metri quadri il risultato sarebbe 340 x 50 = 17.000 BTU. Va da sé che maggiore la potenza di ventilazione e più elevato il rumore, così come il rapido raffrescamento.

Vediamo insieme qualche interessante proposta:

DeLonghi Pac EX120 Silent (11.500 BTU/h) 

Display a LED, telecomando, funzioni selezionabili tra cui solo ventilazione, sola deumidificazione o condizionamento (con timer e termostato). Classe di efficienza energetica: A, gas refrigerante naturale R290, ottimizzazione della silenziosità, tecnologia "Real Feel" combinando la riduzione della temperatura e il controllo dell'umidità. Filtro depuratore aria e filtro anti polvere. Inclusa traversa allungabile per installazione su finestre, porte scorrevoli o tapparelle. Dimensioni: 44,5 x 80,5 x 39 cm (L x A x P) e peso 32 Kg.

Argo milo plus (13.000 BTU/h) 

Classe di efficienza energetica A++. Wi-Fi integrato e app per controllo a distanza. Ampia oscillazione automatica o regolabile, pannello comandi digitale e display LED. Telecomando, timer programmazione (24h), funzioni raffrescamento, ventilazione, deumidificazione e riscaldamento. Funzione che impedisce all’aria di venire immessa nell'ambiente fino a quando non è sufficientemente calda, funzione comfort notturno, ventilatore a tre velocità, protezione bambini, possibilità di scarico continuo condensa in modalità deumidificazione. Ruote multi direzionali e maniglie. Adattatore per finestra e kit installazione fissa a vetro. Dimensioni 385 x 835 x 405 mm (L x A x P) e peso 36 Kg.

Vortice 65003 Vort Kryo-Polar Evo anche ad acqua (13.000 BTU/h) 

Involucro in resina termoplastica ABS, cinque modalità di funzionamento automatico, raffrescamento, deumidificazione, ventilazione e riscaldamento. Classe di efficienza energetica A,

funzionamento aria-aria e acqua-aria con superiori capacità refrigeranti. Display LCD, moderno telecomando a infrarossi per il controllo a distanza. Timer programmabile nell’arco delle 24 ore, ottimizza i consumi notturni. Filtri anti polvere lavabili, filtro ai carboni attivi che elimina i cattivi odori, contiene gas fluorurato (R290) che limita le emissioni nocive. Dimensioni: 40 x 90 x 30 (L x A x P), peso 32 Kg.

Olimpia Splendid 2028 (14.000 BTU/h) – 490€

Climatizzatore portatile, modalità silenziosa notturna. Classe di efficienza energetica A, funzione di deumidificazione, connessione Wi-Fi per controllo remoto. Tre velocità di ventilazione, telecomando, tubo flessibile in dotazione, caricato con gas R290 per bassa emissione di anidride carbonica. Dimensioni (L x A x P) 490 x 765 x 425 mm, peso nd.

Daitsu APD-12X (11.560 BTU/h) – 357€

Condizionatore portatile con pompa di calore, gas R290 a bassa emissione di anidride carbonica. Classe di efficienza energetica A / A+, incorpora il sistema di riscaldamento a pompa di calore, raffrescamento, deumidificazione, ventilazione e riscaldamento. Dotato anche di controllo Wi-Fi e programmazione tramite rete wireless. Dimensioni 405 x 820 x 390 (L x A x P) e peso 35,5 Kg.

Argo Swan Evo (8.000 BTU/h) 

Design compatto, ideale per ambienti piccoli, pannello comandi digitale e display a LED, telecomando, timer digitale di accensione e spegnimento programmabile (24h). Funzioni di raffrescamento, ventilazione e deumidificazione, orientamento aria sia orizzontale che verticale. Funzione comfort notturna, auto-restart dopo interruzione corrente elettrica. Ventilatore a due velocità, filtro aria lavabile. Vaporizzazione automatica condensa, tubo flessibile, adattatore per finestra e kit per installazione fissa a vetro. Dimensioni 238 x 678 x 305 mm (L x A x P), peso nd.

Klarstein IceWind Plus condizionatore ad acqua 65 Watt (7 litri)

Efficacia quattro in uno con ventilatore, raffrescatore evaporativo, umidificatore e depuratore d'aria. La funzione “NatureWind” ha quattro livelli di potenza e tre modalità fino a 330 m³/h, 2 di portata d'aria, due batterie di raffreddamento sostituibili e serbatoio da 7 litri. Oscillazione orizzontale,  ionizzatore incorporato, timer 12 ore, modalità sleep con riduzione della velocità massima a intervalli regolari fino a spegnimento. Telecomando. Dimensioni: 32 x 80 x 33 cm (L x A x P) e peso 6,6 Kg.

One Concept CTR-1 condizionatore ad acqua 65 Watt (8 litri) 

Raffrescatore evaporativo, ventilatore, umidificatore e depuratore con ionizzatore (per abbassare il livello delle particelle di polvere e pollini). Ventilatore con tre livelli di potenza e ricambio aria di 360 m³/ora. Serbatoio da 8 litri e due batterie di raffreddamento per mantenere elevata la resa e contenere il consumo energetico. L'umidificatore CTR-1 è utile anche in inverno in ambienti caldi e troppo asciutti, impedendo l'irritazione delle mucose. Telecomando, ruote per il trascinamento. Per piccoli ambienti in cui non siano presenti più di due persone. Dimensioni 38,8 x 81,5 x 29,5 cm (L x A x P) e peso 7 Kg.

Adler AD7919 condizionatore ad acqua 5 Watt (500 ml) 

Pratico e ultra portatile con maniglia, raffredda, purifica e umidifica l'aria. Raffreddamento evaporativo mediante aggiunta di acqua. Display LCD, alimentazione tramite cavo USB o 4 batterie AA, 2 velocità di ventilazione, Timer da 1 a 12 ore, flusso aria regolabile, il serbatoio dell'acqua ha una capacità di 500 ml. Flusso d'aria da 60m³/h , cavo USB da 1,2 metri. Dimensioni compatte 178 x 125 x 200 mm (L x P x A).